…sei stato ufficialmente pimpato!

Gimp my ICE

Molti di noi usano GIMP in maniera amatoriale: c’è a chi piace fare fotomontaggi, chi preferisce creare dal nulla immagini nuove e accattivanti, chi, infine, lo usa come programma di elaborazione grafica anche solo per modificare un’immagine, creare un banner, etc etc.

Non essendo dei professionisti in genere utilizziamo le conoscenze e le tecniche di chi ha smanettato un po’ più di noi per realizzare ciò che la nostra creatività ha in mente: i cosiddetti tutorial!

Essendo in tempi prossimi all’inverno, ho deciso di lasciarvi un piccolo trucco per poter rendere “ghiacciato” un livello testo.

Cosa ci serve

Fortunatamente non dobbiamo procurarci ettari di carta igienica e colla vinilica, però sarebbe utile:

  • Una versione di GIMP 2.x, l’esempio è stato fatto con GIMP 2.6, in dotazione con Ubuntu Ibex
  • ToGimpUn potente Script-Fu che possiamo scaricare cliccando qui (mentre per la sua installazione dare un’occhiata a Pimp My… GIMP!). Sostanzialmente riproduce i “Layer Effect” di Photoshop: così facendo possiamo aggiungere più rapidamente gradienti, bordi o rilievi (sono molto utili, al di là di questo tutorial).

Prendiamo un nuovo documento

Ora abbiamo tutto quello che ci serve per incominciare: seguiamo passo passo ciò che vogliamo fare:

  1. Creiamo un’immagine della dimensione che più ci aggrada, il tutto in funzione delle nostre esigenze.
  2. Scegliamo un colore per lo sfondo (nell’immagine ho usato il colore 1c4e75) o, se preferiamo lavorare senza un colore di sfondo, con il clic col destro sulla finestra dei livelli e clicchiamo sulla voce Aggiungi canale alfa. Premiamo canc per rimuovere il colore di sfondo e lavorare sul trasparente.

    Aperto una nuova immagine e impostato uno sfondo

    Aperto una nuova immagine e impostato uno sfondo

  3. Inseriamo ora un livello di testo, clicchiamo sul tool per l’inserimento di testo e scegliamo cosa scrivere e con che carattere: nell’esempio ho utilizzato il font Blarney SCaps SSK, sarebbe utile un font non troppo sottile, considerate la funzione grassetto, se necessario. Il colore è irrilevante, verrà successivamente colorato dai Layer Effects.

    Aggiunto un livello di testo, dimensione 88 punti

    Aggiunto un livello di testo, dimensione 88 punti

  4. Iniziamo a trasformare ora questo livello effetto dopo effetto utilizzando lo Script-fu preso all’inizio: come potrete notare ci sono svariati filtri all’interno del menù Layer Effects che lo Script inserisce nel vostro GIMP, come primo filtro aggiungeremo un bordo al livello con la funzione Stroke: così clicchiamo su <Image>/Script-fu/Layer Effects/Stroke e configuriamo i parametri così
    preoccuparsi poi di metterlo come primo della pila dei livelli.

    Come configurare il filtro Stroke: il codice colore è 6fbdf3: preoccuparsi poi di metterlo come primo della pila dei livelli.

    non selezioniamo la funzione Merge with the layer poichè fonderebbe il livello del testo con il bordo.

  5. Ripristiniamo come livello attivo il livello del testo e sopra ci applichiamo i seguenti filtri con i seguenti parametri:
    il codice colore è c8dbea

    Gradient Overlay: il codice colore è c8dbea

    Notare che il parametro Gradient Width è in funzione della dimensione del vostro testo, impostare a piacimento a seconda di come si vuole il gradiente: maggiore sarà il suo valore, maggiore sarà la zona bianca in centro, altra precisazione va spesa per i parametri Center X e Center Y: con essi si specifica da dove partirà la vostra sfumatura, con un’estensione che sarà il parametro Gradient Width in una direzione data da Gradient Angle. Passiamo ai prossimi filtri:

    Color Overlay, da porre sopra al livello del Gradient Overlay, codice colore 9ad6df

    Color Overlay, da porre sopra al livello del Gradient Overlay, codice colore 9ad6df

    Satin, da porre sotto al livello di Stroke, codice colore a6d5f5

    Satin, da porre sotto al livello di Stroke, codice colore a6d5f5

    76c0de

    Bevel and Emboss: i 2 livelli che crea vanno posti sotto il livello Satin (per secondi), codice colore: 76c0de

    usando Pattern Overlay scegliete il pattern evidenziato e preoccupatevi che il suo Blending Mode sia Screen

    Ultimo filtro: usando Pattern Overlay scegliete il pattern evidenziato e preoccupatevi che il suo Blending Mode sia Screen

  6. Questi sono tutti i filtri da applicare al livello di testo (che a questo punto risulterà molto coperto) per “ghiacciarlo”: eventualmente si può provare a girare l’immagine di novanta gradi (<Image> -> Immagine -> Trasforma -> Ruota di 90°), applicarci un effetto vento (<Image> -> Filtri -> Distorsioni -> Vento) e rigirare l’immagine per ricreare delle stallattiti (alzare di molto il parametro Soglia nella distorsione ridurrà il numero di “gocce” che cadono dal testo) . Che si faccia o non si faccia quest’ultima astuzia, il risultato dovrebbe essere pressapoco così:

    Il prodotto finito, da notare la disposizione dei livelli, la catena che consente lo spostamento di massa di tutti i livelli e il livello Stroke reso invisibile, a scelta del gusto.

    Il prodotto finito, da notare la disposizione dei livelli, la catena che consente lo spostamento di massa di tutti i livelli e il livello Stroke reso invisibile, a scelta del gusto.

Spero che il tutorial sia stato chiaro e di aiuto, se così fosse potrete linkare le vostre opere come commenti, così possiamo vedere “come qualcun altro ha fatto” e scambiarci opinioni al riguardo, altrimenti in caso di dubbi, proposte o domande la cosa migliore da fare è chiederci!

Buon GIMP a tutti!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: