…sei stato ufficialmente pimpato!

PimpE

DISCLAIMER: Questo articolo è ormai vecchiotto ed è stato aggiornato in questo nuovo articolo, andate lì per vedere come usare Enlightenment su Ubuntu.

L’eterna lotta tra Desktop Environment di Ubuntu sembra non avere mai fine: scegliere sempre da che parte stare, se tra il vetroso KDE o il gommoso GNOME, tra Cleanlooks o Clearlooks rischia di schiacciare l’utente medio di Linux.

Se non ci piace nessuno dei due candidati, possiamo sempre scegliere la terza via: nel caso specifico la risposta potrebbe essere Enlightenment (anche detto “E“, a seconda della versione e16 o e17.):

Enlightenment è un Ambiente Desktop molto leggero ma con degli ottimi effetti grafici: sobri, eleganti e leggeri.

Tra i temi più visti e stravisti di e17, o Enlightenment, c’è senza dubbio Bling, la cui particolarità sono le finestre ed i menù che luccicano, ma un altro tema senza dubbio degno di nota è il più recente Black and White, altrettanto elegante.

Esistono distribuzioni già provviste di Enlightenment: le più importanti sono Elive e OpenGEU (derivata di Ubuntu con Gnome e Enlightenment fusi insieme). Ma se vogliamo averlo senza cambiare Sistema Operativo, basta scaricarlo dai giusti repository per avere, all’avvio della sessione, la scelta di Enlightenment: una volta messa come di default, Gnome potrà essere dimenticato… almeno come grafica!

Enlightenment dispone di vere e proprie librerie proprie (molto utili per via della loro leggerezza anche a chi fosse interessato a programmare), le EFL (Enlightenment Foundation Libraries).

Senza indugiare ulteriormente, chiunque fosse incuriosito da questo ambiente potente, sebbene ancora in via di sviluppo, può continuare a leggere…

Installiamo il nocciolo


Il logo di OpenGEU

Come già detto, per avere Enlightenment di può dare uno sguardo al progetto italiano di Intilinux chiamato OpenGEU (derivato da Geubuntu).

Per provare OpenGEU si può scaricare l’ultima versione: (attualmente è la fusione tra Ubuntu Hardy, GnomeE17): OpenGEU Luna Crescente OpenGEU Luna Serena, che utilizza Ubuntu 8.10, recentemente uscita e che si pone come obiettivo l’essere l’anticamera per OpenGEU Quarto di Luna, che lavora con Ubuntu Jaunty.

Se però non siamo entusiasti all’idea di reinstallare il sistema operativo, o vogliamo solamente sperimentare, possiamo aprire il nostro sources.list e aggiungere il repository di OpenGEU, che consente di scaricarsi e17 con tutti i temi e i moduli necessari per avere un desktop leggero, elegante e discretamente pimpato anche senza doverlo installare.

In ordine:sudo gedit /etc/apt/sources.list e aggiungere la seguente riga apt al fondo del file

deb http://opengeu.linuxfreedom.com/ubuntu jaunty main extras opengeu

successivamente bisogna scaricare la chiave di autentificazione e autentificare il repository, il tutto è possibile tranquillamente grazie al comando:wget -q http://opengeu.linuxfreedom.com/ubuntu/dists/repo.key -O - | sudo apt-key add -
Successivamente rinfreschiamo ad Aptitude la memoria e installiamo Enlightenment con i seguenti comandi da terminale: sudo apt-get update
sudo apt-get install e17 e17-modules e17-data

Il secondo comando installerà il necessario; sarà anche possibile scaricare il pacchetto e17-themes-all per poter avere molti temi fra cui scegliere e combinare: è inoltre possibile reperirli da Internet su siti come e17-stuff.org o da repository (come vedremo più avanti).

Una volta installato tutto il necessario si potrà terminare la sessione e scegliere dal menù sessioni l’opzione Enlightenment.

A questo punto dovreste trovare il vostro Ubuntu con una nuova veste: il tema Black and White di Enlightenment.

Assaggi di pimpaggi


Vi consiglio alcuni pacchetti che possono esservi utili: sudo apt-get install stalonetray esound gtk-theme-switch2

Il primo è un’applicazione che ricreerà l’area di notifica di Gnome: Exaile, Mophant, Transmission e tutte le applicazioni che utilizzano la traybar ritorneranno nell’apposito spazio.

Il secondo è il sistema sonoro di Enlightenment, io devo avviarlo ad ogni sessione (ovviamente in automatico) per poter sentire qualsiasi suono.

Il Tema Bling con e17-GTK-Brusched

Il Tema Bling con e17-GTK-Brusched

Il terzo è un programmino che serve a cambiare il tema delle applicazioni che utilizzano il motore GTK (che in genere son molte se utilizzavate Ubuntu): se trovate orribile il vostro tema GTK insieme ai bordi e l’ambiente di Enlightenment, potrete cambiarlo grazie a questo programma: vi consiglio di installarvi da Gnomelook il tema e17-GTK-Brushed: è un tema utilizzabile anche in Ubuntu che da alle vostre finestre una somiglianza strepitosa con le finestre in EFL quando si utilizza il tema Bling.

Non è l’unico, ma è un buon tema, altri sono sempre reperibili in rete o nei repository di OpenGEU.

vi invito a scegliervi il tema che preferite e a gironzolare tra le varie configurazioni per trovare quelle che fanno più per voi: ovviamente all’inizio vi sembrerà tutto molto fastidioso, compreso il fatto che ovunque clicchi sul desktop ti appare il menù.

Ma credetemi, una volta installato, configurato e pimpato a dovere ne andrete fieri!

Se avete problemi non esitate a chiedere, il vostro problema potrebbe essere o essere stato un mio problema.

Altri consigli:

    • Enlightenment è ancora in via di sviluppo (ahimè da anni): usatelo a vostro rischio e pericolo! (in realtà non c’è ne sono, ma è meglio dirlo :P)
    • Se il Modulo File Manager di default di E vi sembra troppo scarno, installatevi Thunar (già presente con OpenGEU) o PC Man File Manager, due ottimi software (specie l’ultimo) che sopperiscono alla carenza! Se proprio non potete fare a meno di Nautilus il comando nautilus --no-desktop vi aprirà la finestra dell’abituale File Manager.
Il tema Sunshine di OpenGEU Luna nuova, utilizzabile su qualsiasi Enlightenment

Il tema Sunshine di OpenGEU Luna nuova, utilizzabile su qualsiasi Enlightenment

  • Anche se non installate OpenGEU, potrete sempre utilizzare i temi OpenGEU Moonlight e Sunshine e le versioni successive Murrine Moonlight e Murrine Sunshine dando i relativi comandi, come sudo apt-get install opengeu-luna-crescente-themes opengeu-theme-murrina-sunshine-alternate

ah! quasi dimenticavo…

Siete stati ufficialmente pimpati!

Commenti su: "[PIMP MY…™] Enlightenment su Ubuntu Intrepid" (14)

  1. What’s up, I log on to your blogs on a regular basis. Your humoristic style is witty, keep doing what
    you’re doing!

  2. Have you ever thought about publishing an ebook or guest authoring on other websites?
    I have a blog centered on the same topics you discuss and would really like to have you share some stories/information. I know my viewers would value your work.
    If you’re even remotely interested, feel free to
    send me an email.

  3. I’m gone to inform my little brother, that he should also pay a
    quick visit this blog on regular basis to obtain updated from most up-to-date news update.

  4. Ilvio ha detto:

    Scusate il retro-posting, ma amo Enlightenment e pure openGEU, solo che il primo sembra un unicorno (lo rincorro da sempre, ma non riesco mai ad averlo) mentre la povera openGEU giace nell’ade.
    Attualmente utilizzo una ubuntu 11.10 (eh vabbe evitiamo flame su Unity…niubbaggine etc..) su notebook, con funzioni da utente domestico, mail (libre)office, vlc e sciocchzze varie… quindi mi serve funzionale e non per sperimentare.
    Chi mi aiuta a pimpare una e17 funzionante (l’ho messa e la avvio) e funzionale (insomma, direi poco non riesco a lasciare uno sfondo, sparisce al riavvio, icone sul desktop idem) sulla mia distro?

    PS: Pimpmylinux rulez!

    PpS. OpenGEU team vi faccio i miei complimenti, la migliore derivata che abbia provato, con E17 leggera, scattante e pure stupenda!!! Altro che Leopard o Lion…
    Spero riusciate a continuare il progetto. In bocca al lupo!

    • Ciao Ilvio.
      Sfortunatamente a causa della mancanza di sviluppatori OpenGEU giace nell’ADE ed al momento non c’è una versione che funzioni bene (a meno di non tornare ai tempi di Ubuntu Hardy, ma ti creerebbe non pochi problemi😉 ).
      Visto che è E17 quello che cerchi, mi permetto di suggerirti Bodhi Linux, piuttosto che infilare E17 in una distro (avere due desktop manager, a parer mio, non è il massimo.)
      Presto scriverò un articolo riguardo a questa nuova alternativa di chi vuole una E17.
      L’idea è già rivista perché è ubuntu con montato, di default, E17, sgrassato completamente da GNOME e da TUTTI I PROGRAMMI.
      Una cosa che trovo molto interessante (c’è a chi piace, c’è a chi no) è che installata Bodhi ha il Desktop Manager, un browser e un editor testuale. Facilmente con il suo appcenter (o con aptitude, se sei avvezzo) puoi installarti quanto ti serve.

      Se eri un amante di opengeu, già pacchettizzati nei repository di bodhi linux ci sono i temi di OpenGEU Moonligh Murrine e Sunsine Murrine, di modo che tutto ti ricordi quella bellissima distro.

      Altro punto a favore di Bodhi, la comunità. Ha un forum molto vivo e pieno di gente pronta a aiutarti (anche su cose veramente niubbe… te lo dico perché ci bazzico abbastanza!).
      Fatti un giro sul loro sito!

      Se è l’installare in un sistema E17 quello che cerchi, c’è uno script chiamato easy_e17 in giro che credo possa fare al caso tuo. Fammi sapere!

  5. rosario ha detto:

    sudo atp-get update

    Errore non atp-get, ma apt-get
    Ciao

  6. Ah, per la tua guida tutto OK, posso però dirti che secondo me ti conviene lasciare perdere nella guida stalonetray e consigliare invece la nostra etray fintanto che nn aggiungiamo alle repo la systray nativa. ETray è fatta da noi, apposta per E17 ed è pienamente configurabile. Fidati.

  7. Ciao, lasciamo perdere gli inchini, va!😉
    Rispondo prima alle cose che mi stanno più a cuore, ma rispondo a tutto:

    – Le nostre repo contengono E17, ecomorph e tutti i moduli e programmi fatti da noi. Anche i temi eccetera ovviamente. Quindi, se metti le nostre repo e dai un bel apt-get install e17 ti instali enlightenment con ecomorph lisci lisci. Senza personalizzazioni o temi nostri, come da repository SVN ufficiali.
    Se vuoi, invece, instali openGEU. Quindi, in ogni caso, è buona norma usare le nostre repo perchè sono il clone delle ufficiali (che ancora dobbiamo preparare per la cronaca) ma con molto in più all’occorreza😉
    Tanto che altre le altre distro minori cloni di OpenGEU usano le nostre repo.
    – Stiamo seguendo la roadmap ufficiosa di Enlightenment, stesa da Gustavo Barbieri in wiki (nel sito ufficiale di E) e quindi ogni mese faremo un aggiornamento delle repo ufficiali di E e, di conseguenza, anche delle nostre, dopo aver verificato la compatibilità dei pacchetti nuovi con le nostre configurazioni e moduli.

    Quindi per favore si, aggiorna la guida se possibile mi farebbe molto piacere🙂
    Soprattutto, parlandosi di Intrepid, metti le ultime repo che è meglio😉

    Per quanto riguarda Quarto di Luna, stiam veramente facendo le cose Turche.. con la T maiuscola. Tanto per cominciare, finalmente abbiamo un systemtray nativa e nn più una adattata come la nostra precedente etray. Poi abbiamo portato ad un livello completamente nuovo il gestore temi che presto cabierà nome per qanto si è evoluto. Le cose che spero vi faranno rizzare i peli delle braccia sono relative i temi: stiamo allestendo una directory online di temi OpenGEU, browserabile da sito web, con possibilità di lasciare commenti, recensioni e valutazioni a 5 stelline. I temi nn saranno più da scaricare via synaptic (a parte quelli ufficiali che arrivano con la distro) ma geutheme potrà prenderli direttamente dalla nostre directory mostrando l’anteprima e, cosa ancora più succosa, li utenti poranno, sempre tramite geutheme, creare nuovi temi personalizzati e, rullo di tambuti… metterli online direttamete tramite il programma🙂
    Questi temi saranno immediatamente visibili dal sito internet e da Geutheme. Basterà che un utente sia registrato al forum perchè possa avere la possibilità di uplodare temi.

    Poi Dave sta sviluppando un utilissimo modulo che integrerà Tracker in Enlightenemnt. Questa sarà un’ottima cosa…

    Sergey è ancora in alto mare con EFM per cuia nche in questa versione ci accontenteremo di Thunar. Ma comunque il lavoro che il nostro Sergey sta facendo su EFM lo sta rendendo davvero un fle manager degno di esistere, finalmente, quindi spero che presto potrmo gustarci un FM nativo, velocissimo e ricco di funzioni.. e finalmente avremo le icone sul desktop senza confusione😉

    Cosa manca? Mancano i temi E17, perchè Jorge Mariani, il nostro coder, nn lavora più con noi, ha troppo da fare con il suo vero lavoro.. mancano anche i temi gtk perchè questa volta stiamo facendo le cose in grande e i nostri nuovi temi sono troppo colplessi per le mie troppo modeste capacità:\
    E poi, naturalmente, mancano i nuovi pacchetti per Jaunty. Quaker sta lavorando tantissimo per farceli avere presto ma purtroppo deve creare una moltitudine di script automatizzanti che serviranno anche per le prossime versioni delle repo e deve anche fixare un sacco di pacchetti e moduli…
    Insomma, siamo in un limbo in attesa quanto meno che Quaker finisca queste dannate repo.. e poi vdremo per questo problema dei temi… stiamoc rcando ma nessuno collabora, solo pochissimi sanno creare temi E17 e quelli che sanno crare temi GTK… sembra siano interessati solo a Gnome liscio.

    • Se proprio rifiuti gli inchini, almeno i complimenti permettimeli😉
      Dovrei aver aggiornato a dovere in modo che il vostro repo sia il più visibile, dal momento che è anche il più aggiornato.
      Suppongo quindi che tutti i pacchetti che quindi davo da installare con Ageminy possono essere installati senza problemi anche con il vostro (moduli, e17-themes-all e queste cose qua).
      Grazie per l’aggiornamento, se hai tempo dai un’occhiata che non mi sia perso nulla e abbia messo i repo giusti.
      Grazie e aspetto con ansia Quarto di Luna.
      Vorrei potervi aiutare, ma credo che come creatore di GTK sia molto indietro (praticamente 0)… a meno che non usiate pixmap, ma suppongo non vi servano dei bottoni o cose così…😉

      • Guarda io credo che potremmo usare Aurora GTK Engine. I temi li abbiamo già creati come design, intendo che abbiamo i mockup fatti da me e Artpulse.. se vuoi te li do e ci dai un’occhiata? Vedi se riesci a configurare aurora perchè ci assimigli il più possibile? Ricorda che aurora è facile da configurare in teoria perchè c’è solo un gtkrc come in murrine… se ce la fai ci fai un gran piacere. Altrimenti andiamo di pixmap e se sei capace con quelli, seio altrettanto il benvenuto a bordo amigo!🙂

      • Guarda passa un po’ e vedo cosa riesco a capirci, manda pure una mail a Pimp my Linux con tutto il necessario…
        per ora non ti garantisco nulla, conto nei tempi più brevi possibile di dirti cosa sono in grado di fare.😀

  8. Uhm… ciao sono Luca D.M., il creatore di openGEU, sono capitato qui per sbaglio am mi chiedevo..
    come mai installi Enlightenment per OpenGEU da alphageminy e non dalla repo di OpenGEU stessa? Le nostre repo sono le repo ufficiali del progetto Enlightenment con un sacco di pimpaggi in più (tanti moduli extra ed il nostro compiste manager, ecomorph). Quando dico che sono le repo ufficiali di E17 voglio dire proprio questo. Quaker del nostro team è ora il pacchettizatore ufficiale di E17. Certo, le repo pulite le terremo sul sito di E, quelle pimpate le teniamo aggiornate sul nostro server!😉
    Che nn è quello che hai illustrato tu nella guida però..
    Per cui, onde evitare problemi di utenti che capitino qui cm me, puoi aggiornare l’articolo ed inserire almeno el repo corrette di OpeNGEU?
    http://opengeuwiki-en.intilinux.com/index.php?title=How_to_install_Opengeu_8.10_from_packages
    E comunque la mia domanda resta valida: come mai quelle repo? Le nostre sono le più aggiornate e se si vuole le si può usare anche per installare una E Vanilla, liscia, mica devi per forza installare opengeu-desktop…

    • Urca! Dark Master! *inchino*
      La provvidenza ti manda, è da un po’ che mi chiedo se ci sono novità su Quarto di Luna e se si sapeva quando sarebbe uscito… (così ne approfitto per chiedertelo direttamente🙂 ).

      Per tutti i discorsi dei Repo:
      non c’è un vero motivo per cui ho utilizzato Ageminy, sostanzialmente questo articolo si slegava su due fronti:
      – installare solo E17 per avere Enlightenment su un sistema operativo (in questo caso Ubuntu).
      – informare che esiste chi ha già fatto questo procedimento e parlare di OpenGEU.

      Al tempo avevo capito che il repo di OpenGEU metteva a disposizione SOLO OpenGEU, non e17 “da solo”.
      Certo che avere un unico Repo che permetta di installare sia e17, sia OpenGEU se si desidera sarebbe molto più comodo, se mi dici che così può essere, modifico all’istante.

      Inoltre utilizzavo quel link di repository perchè era quello che avevo trovato sul mio OpenGEU 8.04 , l’articolo è un po’ vecchiotto… ma son felice di aggiornarlo: specie se il vostro repository è veramente così efficiente!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: