…sei stato ufficialmente pimpato!

Articoli con tag ‘OpenSUSE’

[Pimp my…™] Google e Kontact: la guida definitiva

Che ci piaccia o no, Google s’è garantita una buona fetta di utenti che, data la semplicità di sincronizzazione delle App di Google con i propri smartphone Android, hanno cominciato a usare Google Calendar e Google Contacts. E il sottoscritto, tanto vale ammetterlo, è uno di questi utenti.

Solo che lui, sempre il sottoscritto, non ama le Web App, ma preferisce le applicazioni vecchio stampo, soprattutto se quest’ultime sono integrate in un desktop environment, soprattutto se quest’ultimo è KDE.

Quindi la sfida era inevitabile: sarà possibile sincronizzare il nostro cellulare Android con Kontact? Contatti, calendario e task, in una sorta di Android, in a Google, in a Kontact… in a Pig?

La risposta, ovviamente, è sì! E andiamo quindi a pimpare Kontact!

(altro…)

Annunci

Cambiare il tema di Yast in OpenSUSE 12.1

Appena ho installato OpenSUSE 12.1 la cosa che mi ha colpito di più è stata la scelta alquanto strana del team di usare un tema diverso da quello di sistema per Yast. Ho trovato questa scelta piuttosto discutibile ed immotivata.

Ho quindi chiesto subito sul forum di OpenSUSE come poter cambiare questa configurazione, e riportare Yast ad Oxygen.

Non è molto difficile, basta dare il seguente comando:

sudo zypper in yast2-branding-basedonopensuse

Ci verrà probabilmente detto che quest’installazione entra in conflitto con quella del tema precedente, e zypper ci chiederà due volte che fare.  Noi rispondiamo “Disinstalla…” entrambe le volte (dovrebbe essere l’opzione [1]).

Fatto questo tutto dovrebbe filare liscio e Yast dovrebbe tornare bello come sempre. 🙂

OpenSUSE 12.1, per me è un ni!

Circa un mese è passato dall’uscita dell’ultima versione di OpenSUSE, delle cui caratteristiche principali avevo già parlato in questo articolo, e in tutto questo tempo mi sono sempre ripromesso di scriverne una recensione, in quanto l’ho usata finora, a partire dal primo giorno in cui è uscita.

Non ho scritto l’articolo nelle settimane passate, in quanto non volevo che le prime impressioni mi guidassero verso un giudizio scorretto, ma adesso, dopo un mese, penso di poterne dare un giudizio più lucido.

Anticipo da subito che anche se sarò un po’ critico durante l’articolo, questo non vuol dire che sconsigli di provare OpenSUSE 12.1, anzi, resta secondo un’ottima distro (soprattutto nella versione KDE), e continuo ad usarla con piacere, senza rimpiangere per niente Ubuntu. Datele una possibilità, e se volete commentate, così da fornire anche il vostro parere.

Ma cominciamo a sviscerare alcuni punti.

(altro…)

Guida all’uso di OpenSUSE Tumbleweed

Fra poco arriverà anche una recensione più completa di OpenSUSE 12.1, che sto provando in questi giorni, ma nel frattempo volevo fare una guida su come trasformare la propria OpenSUSE 12.1 (o superiore) in una rolling-release abilitando il repository OpenSUSE Tumbleweed.

Il processo è molto semplice, ma bisogna tener presente che poi bisognerà ricordarsi di fare aggiornamenti da terminale e non da interfaccia grafica. Questo per gli utenti più smaliziati può essere normale, ma chi di voi è alle prime armi potrebbe esserne spaventato; non lo sia: fare gli aggiornamenti da terminale è semplicissimo e basta un solo comando.

Questa guida è indicata per versioni di OpenSUSE dalla 12.1 in poi, per versioni precedenti il procedimento potrebbe non funzionare correttamente.

Il processo (descritto in modo più esaustivo in inglese qui) è diviso in 3 passaggi:

  1. Aggiornare tutto prima dell’inserimento dei nuovi repository
  2. Modificare la lista dei repository per abilitare Tumbleweed
  3. Aggiornare di nuovo.

(altro…)

Immagine

OpenSUSE 12.1 è vicina, molte le novità!

OpenSUSE 12.1 è arrivato alla RC2 e fra pochissimi giorni sarà rilasciata, ma quali le novità? (riassumo quelle che ho trovate più succose)

(altro…)